Turismo responsabile

E-mail Stampa PDF

Area Turismo Responsabile

 

Reorient  aderisce alla carta dei Principi del Turismo Responsabile adottata dalla Rete Italiana di Turismo Responsabile, firmata a Verona nel 1997 nella quale viene proposto un codice del turismo etico prima, durante e dopo il viaggio realizzato. Considerando le nuove forme del turismo mondiale, si cerca si realizzare le connessioni che si basano su studi che considerano, dal punto di vista antropologico ed economico, le potenzialità delle comunità nel ricevere visitatori proponendo opzioni che siano sostenibili a livello umano ed ecologico e che allo stesso tempo concorrano a formare il reddito necessario a garantire uno sviluppo autonomo. Obiettivo generale è stato dunque promuovere il turismo responsabile (con finalità sociali e sostenibili) in Uruguay, nelle fasi di progettazione e realizzazione. Verificare la possibilità di integrare i nuovi strumenti offerti dal turismo sostenibile, che esaltano lo sviluppo e il protagonismo delle comunità locali in questo settore economico,  attraverso lo studio delle condizioni attuali del turismo nel paese.

      Nel 2007 con il bando per l’assegnazione degli spazi destinati al turismo responsabile , della nascente Città dell’altra economia di Roma, il primo spazio in Europa interamente dedicato all'altra economia l’Associazione Reorient assieme ad altre due organizzazioni di turismo responsabile romane Retour e Le Mat hanno fondato l’ATI TuttounAltroMondo (TAM): il primo sportello permanente sul turismo responsabile nel centro Italia ed offre la concreta possibilità di viaggiare in modo responsabile.

    Il prpgetto   TAM ha promosso per diversi anni  circuiti di turismo responsabile a Roma e nel Lazio, itinerari nel resto d’Italia, viaggi nel sud del mondo, in collaborazione con i soci di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile), e luoghi di accoglienza in Italia gestiti da cooperative sociali. Inoltre, TAM organizza eventi di sensibilizzazione sulle pratiche del Turismo Responsabile, nonché sull’intercultura, la giustizia sociale ed economica ed il rispetto ambientale e percorsi formativi e stage nell'ambito della programmazione turistica e dello sviluppo di progetti di turismo sostenibile.

      Nel 2008 ReOrient ha lavorato nel contesto di TAM alla progettazione di itinerari di turismo responsabile a Roma e nel Lazio, inaugurati nel 2009. Tra questi, in particolare nel Primo Municipio, TAM ha lanciato alcuni percorsi di turismo urbano.

Un percorso in bicicletta nel quartiere Testaccio (TamTam in bici) ed un week-end a Roma nei quartieri Esquilino, Testaccio e Monti, a stretto contatto con le realtà sociali della città (Roma Borgatara e Solidale). Sempre nel corso del 2008, ReOrient è stata coinvolta di due progetti di educazione allo sviluppo: i Laboratori di Educazione Ambientale (LEA) della Provincia di Roma, svolti presso gli istituti professionali alberghieri e per il turismo della provincia di Roma nei quali gli studenti hanno seguito un percorso su educazione ambientale e turismo responsabile ed il progetto “Lasciamo un'altra impronta” coordinato dal Gruppo scuole – Città dell'altra economia.

Per quanto riguarda l’organizzazione diretta di viaggi internazionali , Reorient a lavorato su tre progettualità, creando tre proposte di viaggio responsabile in Argentina e in Uruguay e Brasile,.

Nel 2009 oltre a proseguire l’esperienza con i LEA della Provincia di Roma, curando l’organizzazione dei viaggi d’istruzione delle classi coinvolte nel progetto, secondo i criteri del turismo responsabile; TAM ha lanciato l’itinerario “Pitigliano e le città del tufo tra natura, cultura e prodotti di qualità” weekend di turismo responsabile in un agriturismo biodinamico . Sempre nel 2009 in occasione dell’appuntamento mensile dell’Altradomenica di Maggio, TAM ha curato l’organizzazione di una giornata di incontro tra le principali realtà di turismo responsabile in Italia.

Nel 2010 a lavorato per predisporre in piano di Accoglienza di Turismo responsabile per il Parco dei Lucretili

Il 2010 si è aperto per TAM con il lancio dell’iniziativa “Roma passo passo”, un ciclo di quattro percorsi a piedi per scoprire le realtà non soltanto storico-culturali, ma anche sociali di quattro importanti quartieri della Capitale.

L'esperienza dello sportello Tam si conclude definitivamente nel 2011

Nella fase attuale Reorient sta continuando a lavorare sulle tematiche portate avanti con il progetto Tuttounaltromondo , in particolare sta lavorando sulla formazione al Turismo responsabile e sta seguendo attivamente assime al suo partner in america Latina Retos al sur , le attività ed i viaggi in quell'area sostenedo stabilemte l'esperienza della della Posada al sur di Montevideo e la rete di turismo di barrio sur e Palermo.

Inoltre Reorient promuove assieme a Viaggi e Miraggi di cui è socia.  un Viaggio In Argentina ed in Urugauay -

  

  

  

  

  

  

  

 

 

Reorient WebTV

Agenda

Non ci sono eventi al momento.

    Forum

    Login